Home Cronaca

IERI E’ MORTO FERRERO IL PAPA’ DELLA NUTELLA

0
CONDIVIDI

michele ferreroMONACO. 15 FEB. Ieri 14 febbraio 2015 è mancato a Monaco Michele Ferrero il padre della Nutella.

Michele Ferrero, è stato il geniale patriarca del colosso dolciario di Alba, aveva 89 anni, tutti spesi nel far crescere l’azienda di famiglia.

Nato a Dogliani il 26 aprile 1925, inizia la sua carriera in azienda nel 1946, come venditore del «Giandujot» inventato dal padre Pietro. Con la Supercrema, la pasta antesignana della Nutella, nel 1950 crea il primo di una lunga serie di prodotti fortunati che vanno dal Rocher all’ovetto Kinder, dal Tic Tac al Mon Chéri. Nel 1957, a soli 32 anni, Michele Ferrero è si trovato a guidare l’azienda.

Ma di lui si ricorda senz’altro la sua invenzione più riuscita ed amata: La Nutella, il prodotto alimentare confezionato italiano più popolare e più consumato nel mondo. Pensate che se si mettessero in fila i vasetti prodotti in un anno si arriverebbe a una lunghezza pari a 1,7 volte la circonferenza terrestre!

Il primo vasetto della crema spalmabile più conosciuta nasce nella fabbrica di Alba in una mattina di aprile del 1964: comincia così, in casa Ferrero, la storia di un successo mondiale.

Il nome Nutella arriva dall’ingrediente principe, la nocciola (‘nut’ in inglese) e dalla desinenza ‘ella’, con valore positivo. Nutella  è il frutto dell’intuizione di Michele Ferrero, che ha cambiato nome e ha migliorato la formula della ‘Supercrema’ creata dal padre nel dopoguerra. L’esordio pubblicitario avviene sul palcoscenico di Carosello: nel 1967, il marchio si fa sponsor di letture sceneggiate di racconti del libro ‘Cuore’.

All’inizio degli anni Settanta, La Nutella lega la sua immagine alle avventure di ‘Joe Condor’. Successivamente, sulla scia delle difficoltà economiche conseguenti alla crisi del petrolio del 1973, la comunicazione si fa più rassicurante: è l’epoca del claim ‘Mamma tu lo sai’. Poi la campagna pubblicitaria sulla stampa, con i bambini di tutto il mondo con una fetta di pane e  Nutella  in mano. Alla metà degli anni Novanta, la nuova strategia di posizionamento evidenzia i valori psicologici-emozionali del prodotto, racchiusi nel claim, ‘Che mondo sarebbe senza  Nutella’. La crema è prodotta in undici stabilimenti Ferrero in tutto il mondo, con maestranze di 97 nazioni ed è venduta in tutto il pianeta, raggiungendo un totale di 365mila tonnellate. La Nutella  prodotta in un anno pesa quanto l’Empire State Building. Se si digita la parola ‘Nutella’ sui motori di ricerca Google e Yahoo, si trovano rispettivamente 40 milioni e mezzo e 15 milioni e mezzo di citazioni.

Ieri a 50 anni di età la Nutella ha perso il suo papà.
FRANCESCA CAMPONERO

Leggi l’articolo originale: IERI E’ MORTO FERRERO IL PAPA’ DELLA NUTELLA


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here